Dic 08

PONZA

…..””Meta molto popolare per i visitatori è una piccola spiaggia denominata “Chiaia di Luna”, che è esposta ad occidente e protetta dai venti da una parete di tufo bianco molto elevata. La baia è accesibile solo via mare o tramite un tunnel di epoca romana. Attualmente la spiaggia è parzialmente chiusa, in quanto a rischio frane. Anticamente in questa spiaggia era ubicato un porto greco; ancora oggi nei fondali limitrofi non è infrequente rinvenire resti di antiche costruzioni o frammenti di anfore.La spiaggia di Frontone è attualmente l’unica facilmente raggiungibile dal porto grazie a un intenso collegamento garantito dai vari noleggiatori presso la Banchina Nuova. Il monopolio tra questi operatori ha permesso il contenimento dei prezzi per cui con 4 euro (estate 2008) è possibile andare e tornare dalla spiaggia.Da notare la zona di Le Forna, una frazione dell’isola che si affaccia sul lato Nord dell’isola di fronte al parco nazionale del Circeo. Questa zona è facilmente raggiungibile con i frequentissimi autobus oppure con i vari taxi presenti sulla banchina del porto.La zona è costellata da tantissime cale tra cui la spiaggia di Lucia Rosa facilmente raggiungibile con i vari taxi spiaggia che partono a richiesta dalle Piscine Naturali, dove è consigliabile fare un bagno all’interno delle Piscine.Spiaggia di Cala Feola dove si possono degustare i piatti della cucina tipica Ponzese.Cala Fonte, forse la più suggestiva insenatura naturale dove l’acqua è pulitissima e si possono ammirare i pescatori che si attrezzano come sempre nello stile tradizionale.Spiaggia delle Felci, forse la più bella spiaggia di tutto l’arcipelago Pontino dove l’acqua è cristallina ed i pesci non sono spaventati dalle barche, raggiungibile via mare prendendo un taxi barca da Cala Fonte.””  Fonte   Wikipedia

Dic 08

PARMA

….””Situata nel nord Italia, nella parte occidentale dell’Emilia, tra gli Appennini e la Pianura Padana, la città è divisa in due dal torrente Parma, affluente del Po che, appena prima di entrare nel cuore del centro storico, riceve le acque dell’affluente Baganza. Il torrente Parma è un corso d’acqua a regime mutevole, che alterna le piene tumultuose della stagione invernale alle desolate secche estive.
All’inizio dell’Ottocento lo stesso letto del torrente fu ristretto entro alte mura, il lungoparma appunto, che consegnano alla città un profilo continuo.
”      Fonte   Wikipedia

Pagina 30 di 44« Prima...1020...2829303132...40...Ultima »